AVVISO IMPORTANTE

Attenzione:

  • In caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • Soglia di superamento: 75% delle risposte corrette
  • Il corso e il conseguente test può essere seguito (prima) e compilato (successivamente) un massimo di 5 volte
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

Il dolore rachideo, indipendentemente dalla localizzazione (cervicale, toracica o lombare), è un sintomo la cui eziologia può essere estremamente variabile. Anche se l’origine degenerativa è la più frequente, è fondamentale riconoscere le altre cause possibili, in particolare le cause di origine infiammatoria ed infettiva, attraverso un processo diagnostico che non può prescindere dalla conoscenza degli aspetti di anatomia e semeiologia clinica di base e dall’utilizzo delle appropriate tecniche di imaging e dalla loro corretta interpretazione. La FAD è focalizzata ad analizzare le caratteristiche cliniche delle principali patologie reumatologiche con interessamento rachideo e  fornire gli strumenti semeiologici e radiologici di base per un corretto orientamento diagnostico

Programma

. Introduzione F.P.Cantatore

. Anatomia del rachide R.Colia

. Semeiotica del rachide R.Colita

. Patologia degenerativa A.Corrado

. Le spondiloartriti A.Corrado

. Le spondilodisciti C.Rotondo

. Fratture vertebrali e “false” fratture vertebrali A.Trotta

 

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Mezzi tecnologici necessari

Per la fruizione e l'accesso al corso FAD saranno necessari un computer (Windows o Mac) dotato di connettività internet, di un browser di navigazione standard (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera, Safari) e di un programma per l'apertura e la lettura dei file PDF (per esempio: Adobe Acrobat Reader)

Procedure di valutazione

Questionario (obbligatoriamente a risposta multipla e doppia randomizzazione)

Attenzione: la nuova normativa ministeriale in vigore dal 01/07/2019 prevede che:

  • nei moduli formativi del corso è presente un tempo minimo di fruizione (visibile in alto a dx). Prima di tale lasso di tempo non è possibile passare al successivo step formativo (sia esso un questionario o un altro modulo formativo). Il timer viene attivato solo quando la finestra è attiva. Il tempo non viene calcolato quando si aprono altri programmi e/o finestre, oppure quando parte un salvaschermo
  • in caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • numero massimo di tentativi a diposizione: 5
  • soglia di superamento: 75% delle risposte corrette

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Francesco Paolo Cantatore
    Direttore UOC Reumatologia, OORR Foggia

Relatore

  • Francesco Paolo Cantatore
    Direttore UOC Reumatologia, OORR Foggia
  • Ripalta Colia
    Dirigente Medico I livello di Ruolo presso la struttura complessa di Reumatologia Universitaria Policlinico di Foggia
  • Addolorata Corrado
    Direttore della SC di Reumatologia Universitaria degli Ospedali Riuniti di Foggia
  • Cinzia Rotondo
    Dirigente medico di Reumatologia - Azienda Ospedaliero Universitaria OO.RR. di Foggia
  • Antonello Trotta
    Dirigente medico I livello presso Clinica Reumatologica Universitaria “M. Carrozzo”

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Medicina interna
  • Reumatologia
leggi tutto leggi meno