• Accreditato da
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

La Trombocitopenia Immune Primaria è annoverata tra le malattie ematologiche rare, la cui stima di incidenza negli adulti risulta compresa fra 1,6 e 7,4 casi per 100.000 abitanti/anno.
La strategia terapeutica è adattata sia alla gravità della patologia che all’età del paziente. Ogni scelta terapeutica ha i suoi vantaggi e svantaggi, motivo per cui sono di primaria importanza la personalizzazione del trattamento e la partecipazione del pa- ziente alla scelta terapeutica.
Importanti progressi si sono infatti raggiunti nel campo della terapia, in termini di efficacia e sicurezza, grazie alla disponibilità di nuovi farmaci, quali gli agonisti del recettore della TPO, che stanno cambiando la storia della patologia, dando al paziente la possibilità di riuscire ad interrompere anche il trattamento tera- peutico e migliorarne la qualità di vita.
L’obiettivo dell’evento è quello di analizzare lo scenario fisiopa- tologico, diagnostico e terapeutico ad oggi, con la finalità di for- nire ai partecipanti l’opportunità di un’analisi approfondita sull’al- goritmo terapeutico della reale pratica clinica e il management dei pazienti con ITP, per permettere anche un approccio sempre più attuale e innovativo.

Programma

Razionale ed obiettivi (Carpanedo / De Stefano / Siragusa)

 

SESSIONE 1 (V.De Stefano)

Gestione del paziente di nuova diagnosi (V.Carrai)
II LINEA

TPO mimetici: quando inizia la seconda linea? (E.Rossi)
Tapering & Mission Remission (S.Cantoni)
Splenectomia: quando farla, quando non farla e su che paziente tipo (V.Vianelli)
Discussione

 

SESSIONE 2 (S.Siragusa)

TPO mimetici: l’importanza dell’aderenza alla terapia (U.Consoli)
Qol & TPO mimetici (E.Oliva)
ITP in gravidanza (M.Carpenedo)
Gli scenari futuri (M.Ruggieri)
Discussione
Take home messages (Carpenedo / De Stefano / Siragusa)


SESSIONE 3 Casi clinici interattivi

CASO CLINICO 1
TPO mimetici: quando possono fare la differenza (early use) (Santoro / Scalzulli)
CASO CLINICO 2
Remissione: una possibilità per il paziente (Borchiellini / Chiurazzi)

Conclusioni (Carpenedo / De Stefano / Siragusa)

 

Informazioni

Obiettivo formativo

18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Mezzi tecnologici necessari

Per la fruizione e l'accesso al corso FAD saranno necessari un computer (Windows o Mac) dotato di connettività internet, di un browser di navigazione standard (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera, Safari) e di un programma per l'apertura e la lettura dei file PDF (per esempio: Adobe Acrobat Reader)

 

Procedure di valutazione

Questionario (obbligatoriamente a risposta multipla e doppia randomizzazione)

Attenzione: la nuova normativa ministeriale in vigore dal 01/07/2019 prevede che:

  • nei moduli formativi del corso è presente un tempo minimo di fruizione (visibile in alto a dx). Prima di tale lasso di tempo non è possibile passare al successivo step formativo (sia esso un questionario o un altro modulo formativo). Il timer viene attivato solo quando la finestra è attiva. Il tempo non viene calcolato quando si aprono altri programmi e/o finestre, oppure quando parte un salvaschermo
  • in caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • numero massimo di tentativi a diposizione: 5
  • soglia di superamento: 75% delle risposte corrette

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Dott.ssa Monica Carpenedo
    Dirigente ASST Monza
  • Prof. Valerio De Stefano
    Direttore Servizio di Ematologia (UOC) - Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Roma
  • Dott. Sergio Siragusa
    Cattedra ed UO di Ematologia con trapianto - DIBIMIS Palermo Direttore UOC di Ematologia, AOUP - Palermo
    Scarica il curriculum

Docente

  • Dott.ssa Alessandra Borchiellini
    Centro di Riferimento Regionale per le Malattie emorragiche e trombotiche dell’adulto - A.O.U Città della Salute, Torino
    Scarica il curriculum
  • Dott.ssa Silvia Cantoni
    Dirigente medico c/o S.C. Ematologia - Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda - Milano
  • Dott.ssa Monica Carpenedo
    Dirigente ASST Monza
  • Dott.ssa Valentina Carrai
    Ematologo - Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Firenze
  • Prof. Federico Chiurazzi
    Responsabile del reparto di ematologia - Policlinico Federico II di Napoli
  • Dott. Ugo Consoli
    Dirigente Medico II livello - Azienda Ospedaliera ad Alta Specializzazione - Ospedale Garibaldi Nesima Catania
  • Prof. Valerio De Stefano
    Direttore Servizio di Ematologia (UOC) - Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Roma
  • Dott.ssa Esther Natalie Oliva
    Dirigente Medico I livello - Unità operativa di ematologia – Azienda Ospedaliera “Bianchi-Melacrino-Morelli” Reggio Calabria
  • Prof.ssa Elena Rossi
    Dirigente medico - Ricercatore c/o Policlinico Gemelli Roma Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma
  • Dott. Marco Ruggeri
    Direttore Unità Operativa Complessa di Ematologia - Ospedale San Bortolo - ULSS 8 Berica, Vicenza
  • Prof.ssa Cristina Santoro
    Attività clinica e ricerca nell’ambito delle malattie del sangue - Dip. Biotecnologie Cellulari ed Ematologia - La Sapienza Roma
  • Dott. Potito Rosario Scalzulli
    Dirigente Medico - Fondazione di Religione e di Culto Casa Sollievo della Sofferenza - San Giovanni Rotondo (FG)
  • Dott. Sergio Siragusa
    Cattedra ed UO di Ematologia con trapianto - DIBIMIS Palermo Direttore UOC di Ematologia, AOUP - Palermo
    Scarica il curriculum
  • Prof. Nicola Vianelli
    Dirigente Medico di Ematologia U.O. di Ematologia - Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S. Orsola-Malpighi

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Ematologia

Farmacista

  • Farmacia Ospedaliera
leggi tutto leggi meno