AVVISO IMPORTANTE

Attenzione:

  • In caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • Soglia di superamento: 75% delle risposte corrette
  • Il corso e il conseguente test può essere seguito (prima) e compilato (successivamente) un massimo di 5 volte
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

L’emofilia acquisita è una patologia rara (1,5 casi pero milione di abitanti), che si manifesta con sviluppo di autoanticorpi contro il fattore VIII della coagulazione (raramente il IX). Proprio perché rara, è poco conosciuta e verosimilmente sottostimata. I pazienti con emofilia acquisita manifestano un allungamento del tempo di protrombina parziale attivata (aPTT), non hanno di solito una pregressa storia familiare o personale di coagulopatia, oppure presentano eventi emorragici a seguito di traumi o interventi chirurgici. I sanguinamenti possono essere molto gravi fino a provocare la morte del paziente. Data l’imprevedibilità e la rarità della malattia, si rende necessario che medici e laboratoristi coinvolti nella gestione di questa patologia, siano in grado di riconoscerla precocemente al fine di iniziare tempestivamente il trattamento emostatico ed immunosoppressivo. Diventa quindi fondamentale costruire un percorso di informazione sull’emofilia acquisita che conduca a migliorare la conoscenza dei sintomi e delle evidenze che la caratterizzano, dei test di laboratorio necessari per la diagnosi e per la valutazione del decorso clinico del paziente.

Programma

Moderatori: M.Franchini / S.Testa
. Introduzione al corso M.Franchini / S.Testa
. Emofilia acquisita: inquadramento generale P.S.Preti
. Diagnosi di laboratorio nelle malattie emorragiche O.Paoletti
. Diagnosi differenziale: e se il paziente è in NAO?
O.Paoletti
. Nuove linee guida nel trattamento dell’emofilia acquisita M.Franchini
. La gestione dell’emofilia acquisita nella pratica clinica C.Ambaglio
. Esperienza del centro G.Martini
. Esperienza del centro V.Coccini
. La necessità di un percorso diagnostico terapeutico M.Franchini / S.Testa
. Discussione

Informazioni

Obiettivo formativo

18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Mezzi tecnologici necessari

Per la fruizione e l'accesso al corso FAD saranno necessari un computer (Windows o Mac) dotato di connettività internet, di un browser di navigazione standard (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera, Safari) e di un programma per l'apertura e la lettura dei file PDF (per esempio: Adobe Acrobat Reader)

Procedure di valutazione

Questionario (obbligatoriamente a risposta multipla e doppia randomizzazione)

Attenzione: la nuova normativa ministeriale in vigore dal 01/07/2019 prevede che:

  • nei moduli formativi del corso è presente un tempo minimo di fruizione (visibile in alto a dx). Prima di tale lasso di tempo non è possibile passare al successivo step formativo (sia esso un questionario o un altro modulo formativo). Il timer viene attivato solo quando la finestra è attiva. Il tempo non viene calcolato quando si aprono altri programmi e/o finestre, oppure quando parte un salvaschermo
  • in caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • numero massimo di tentativi a diposizione: 5
  • soglia di superamento: 75% delle risposte corrette

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Massimo Franchini
    Direttore del Servizio Immunoematologia e Trasfusionale - ASST Mantova
  • Sophie Testa
    Direttore Medico U.O. Complessa Ospedale di Cremona

Relatore

  • Chiara Ambaglio
    ASST Bergamo Ovest - Treviglio (BG)
  • Veronica Coccini
    Dirigente Medico Servizio Immunotrasfusionale (SIMT) - Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza (MB)
  • Massimo Franchini
    Direttore del Servizio Immunoematologia e Trasfusionale - ASST Mantova
  • Giuliana Martini
    Dirigente Medico - Azienda Ospedaliera Spedali Civili - Brescia
  • Oriana Paoletti
    Responsabile di SS Centro Emostasi e Trombosi, articolazione dell’UOC Laboratorio Analisi - Istituti Ospitalieri di Cremona
  • Paola Stefania Preti
    Ricercatore Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica - Università degli Studi di Pavia
  • Sophie Testa
    Direttore Medico U.O. Complessa Ospedale di Cremona

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Ematologia
  • Geriatria
  • Ginecologia e ostetricia
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina interna
  • Medicina trasfusionale
  • Patologia clinica

Farmacista

  • Farmacia Ospedaliera

Biologo

  • Biologo

Tecnico sanitario laboratorio biomedico

  • Tecnico sanitario laboratorio biomedico
leggi tutto leggi meno