AVVISO IMPORTANTE

Attenzione:

  • In caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • Soglia di superamento: 75% delle risposte corrette
  • Il corso e il conseguente test può essere seguito (prima) e compilato (successivamente) un massimo di 5 volte

Qualsiasi attestato (anche quello di partecipazione) è conseguente alla compilazione del Test di Valutazione e del modulo Qualità Percepita
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

L’ipertensione arteriosa rappresenta uno dei principali fattori di rischio sia nel paziente con patologia cardiovascolare, sia nel paziente con comorbidità. Molti studi hanno dimostrato che un adeguato trattamento con farmaci antipertensivi produce una riduzione della morbilità e mortalità cardiovascolare in pazienti con un profilo di rischio cardiovascolare aumentato sia in prevenzione primaria che in prevenzione secondaria.
Le più recenti Linee Guida di prevenzione cardiovascolare indicano che nei soggetti già cardiopatici va attuata una massimale riduzione del livello dei fattori di rischio; in prevenzione primaria gli interventi vanno modulati in base alla probabilità del soggetto di incorrere, nel tempo, in un evento clinico. Le terapie antipertensive a disposizione hanno offerto evidenze importanti nel determinare un incremento della protezione cardio-vascolare e una riduzione del rischio di malattia coronarica. Nonostante ciò, ad oggi il numero di pazienti trattati e portati a target terapeutico e l’aderenza al trattamento non sono ottimali, è ormai dimostrato come una miglior aderenza alla terapia si traduca in un miglior controllo dei valori pressori e quindi in una maggiore efficacia nella prevenzione degli eventi CV. In accordo con quanto espresso dalle linee guida anche l’utilizzo delle associazioni fisse nella terapia dell’ipertensione arteriosa deve essere raccomandato per migliorare l’aderenza allo schema terapeutico.
È di fondamentale importanza adottare strategie terapeutiche ottimali adatte ad ogni tipo di paziente, sia in prevenzione primaria che secondaria, sia con l’utilizzo di farmaci in monoterapia sia con quelli in combinazione estemporanea o fissa. Il progetto si propone di migliorare la gestione diagnostico terapeutica del paziente affetto da Ipertensione arteriosa.

Programma

Razionale e obiettivi formativi C.Borghi / A.Zaninelli

Le linee guida ESC/ESH e ISH: inquadramento del Paziente nella valutazione globale del rischio e target da raggiungere ML.Muiesan

Linee Guida ESC/ESH e ISH nella prevenzione cardiovascolare primaria e secondaria: quale è il loro impatto nella medicina generale? A.Zaninelli


Razionale farmacologico e clinico delle terapie di combinazione nell’ipertensione arteriosa A.Corsini


Casi Clinici dalla pratica clinica quotidiana:

      . Caso clinico: paziente iperteso giovane C.Borghi
      . Caso clinico: Paziente iperteso anziano/fragile C.Ferri

Oltre la medicina difensiva: riconoscere, prevenire e governare il rischio professionale A.Urbani


La giusta terapia per il giusto Paziente?

      . Come raggiungere il miglior controllo pressorio nel paziente iperteso (caso clinico) C.Borghi
      . Paziente anziano complesso con ipertensione arteriosa pseudoresistente (caso clinico) C.Ferri

Auto-misurazione domiciliare della pressione arteriosa: importanza clinica e raccomandazioni per una corretta esecuzione ML.Muiesan


Aderenza alla terapia ed inerzia terapeutica: due aspetti dello stesso problema A.Zaninelli


I farmaci antiipertensivi nel programma terapeutico del paziente politrattato: quali le principali interazioni a cui prestare attenzione A.Corsini

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Mezzi tecnologici necessari

Per la fruizione e l'accesso al corso FAD saranno necessari un computer (Windows o Mac) dotato di connettività internet, di un browser di navigazione standard (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera, Safari) e di un programma per l'apertura e la lettura dei file PDF (per esempio: Adobe Acrobat Reader)

Procedure di valutazione

Questionario (obbligatoriamente a risposta multipla e doppia randomizzazione)

Attenzione: la nuova normativa ministeriale in vigore dal 01/07/2019 prevede che:

  • in caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • numero massimo di tentativi a diposizione: 5
  • soglia di superamento: 75% delle risposte corrette

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Claudio Borghi
    Professore ordinario - Università di Bologna

Relatore

  • Claudio Borghi
    Professore ordinario - Università di Bologna
  • Alberto Corsini
    Professore Ordinario di Farmacologia - Università degli Studi di Milano
    Scarica il curriculum
  • Claudio Ferri
    Professore Ordinario in Medicina Interna - Università dell'Aquila
  • Maria Lorenza Muiesan
    Prof.ssa Ord. Medicina Interna - Univ. Brescia
  • Alessandro Urbani
    Docente e Facilitatore freelance Padova
    Scarica il curriculum
  • Augusto Zaninelli
    Senior Prof. Primary Care, Spec. Cardiologia, Medicina Interna - European Hypertension Specialist - Pres. The System Academy (FI)

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Cardiologia
  • Endocrinologia
  • Geriatria
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Nefrologia
leggi tutto leggi meno