AVVISO IMPORTANTE

Fad LIVE! - l'evento andrà in onda il 16 settembre 2020 dalle ore 17.00. Consultare il programma sottostante per maggiori dettagli. Si prega di iscriversi al Corso almeno 3-4 giorni prima. Le iscrizioni chiuderanno il 15 settembre 2020

  • Accreditato da
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

Le malattie cardiovascolari (CVD), di cui quelle aterosclerotiche costituiscono la componente principale, rappresentano la prima causa di morte nel nostro paese (responsabili del 44% di tutti i decessi) e, in tutta Europa, sono responsabile di oltre 4 milioni di morti l’anno. Recentemente sono state pubblicate le linee guida 2019 della Società Europea di Cardiologia (ESC) e della Società Europea per l’Aterosclerosi (EAS) per la gestione delle dislipidemie, un documento molto atteso dalla comunità medica che segna un importante momento di aggiornamento per la pratica clinica relativamente alla gestione del rischio cardiovascolare in prevenzione primaria e secondaria. Uno dei principali messaggi emergenti da questa nuova edizione delle Linee Guida ESC/EAS è quello che per prevenire le malattie cardiovascolari, specialmente nei pazienti ad alto e altissimo rischio, i livelli di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL) debbano essere ridotti il più possibile. Le Linee Guida mirano a garantire che i farmaci disponibili per il trattamento di questi pazienti (statine, ezetimibe, inibitori del PCSK9) vengano utilizzati in maniera intensiva con l’obiettivo di abbassare il C-LDL al disotto di un livello target (indipendentemente dal livello basale) e con una riduzione relativa minima del almeno del 50%. Uno degli studi che ha avvalorato la teoria “the lower the better”, in riferimento al livelli di C-LDL, è stato lo studio FOURIER che, condotto su un’ampia popolazione di pazienti (n = 27.756) con malattie cardiovascolari aterosclerotiche, in terapia con statine e con livelli di C-LDL ≥ 1,8 mmol/L (70 mg/dL), ha mostrato come l’aggiunta al trattamento di evolocumab abbia ridotto in maniera significativa il rischio composito di: morte CVD, infarto del miocardio, ictus, ospedalizzazione per angina instabile o rivascolarizzazione coronarica. In questo contesto il corso ECM “Il trattamento del LDL-C nel post MI: il futuro è adesso…”si propone di aggiornare medici e farmacisti sulle ultime novità in termini di gestione clinica dei pazienti ad alto rischio cardiovascolare in modo da uniformare e migliorare il percorso di screening, trattamento, follow up e, conseguentemente, gli outcome ottenibili dai pazienti

Programma

Webinar: 16 settembre 2020 - ore 17.00

17.00
Introduzione al corso M.Ciccone

17.10
Le nuove linee guida ESC/EAS sulla dislipidemia: una corsa verso il basso
G.Colonna

17.30
L’evoluzione delle evidenze: che cosa ci ha insegnato il trial FOURIER nella gestione del paziente ad alto rischio: the sooner, the lower, for longer, in safetyN.Brunetti

17.50
L’attuale percorso di screening e follow up del paziente tra Nota 13, linee guida e registro di monitoraggio A.Aloisio

18.10
Emergenza COVID19: provvedimenti regolatori in Regione PugliaF.Colasuonno

18.30
Discussione

18.50
Take home messageM.Ciccone

19.00
Fine evento

 

Al termine del Webinar il discente avrà 72 ore di tempo per compilare i questionari di valutazione e di gradimento, entrambi indispensabili per l'ottenimento dei crediti ECM.

Informazioni

Obiettivo formativo

1 - Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Mezzi tecnologici necessari

Per la fruizione e l'accesso al corso FAD saranno necessari un computer (Windows o Mac) dotato di connettività internet, di un browser di navigazione standard (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera, Safari) e di un programma per l'apertura e la lettura dei file PDF (per esempio: Adobe Acrobat Reader).
Per la fruizione del Webinar in diretta sarà necessario installare il programma gratuito GoToWebinar, Potete effettuare il download del programma, e le relative istruzioni di installazione, a questa pagina.

Procedure di valutazione

Questionario (obbligatoriamente a risposta multipla e doppia randomizzazione)

Attenzione: la nuova normativa ministeriale in vigore dal 01/07/2019 prevede che:

  • numero massimo di tentativi a diposizione: 5
  • soglia di superamento: 75% delle risposte corrette

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Prof. Marco Matteo Ciccone
    Professore Associato in Cardiologia - Università degli Studi di Bari
    Scarica il curriculum

Docente

  • Dott. Angelo Aloisio
    Aiuto Medico Specialista in Cardiologia - Casa di Cura Villa Verde - Taranto
    Scarica il curriculum
  • Prof. Daniele Natale Brunetti
    Professore Associato Cardiologia - Università di Foggia
    Scarica il curriculum
  • Prof. Marco Matteo Ciccone
    Professore Associato in Cardiologia - Università degli Studi di Bari
    Scarica il curriculum
  • Dott. Francesco Colasuonno
    Funzionario Dip. Sviluppo della Salute - Regione Puglia
  • Dott. Giuseppe Colonna
    Dirigente Medico - ASL Lecce
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Cardiologia
  • Endocrinologia
  • Geriatria
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna

Farmacista

  • Farmacia Ospedaliera
leggi tutto leggi meno