AVVISO IMPORTANTE

Attenzione:

  • In caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • Soglia di superamento: 75% delle risposte corrette
  • Il corso e il conseguente test può essere seguito (prima) e compilato (successivamente) un massimo di 5 volte
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

La Trombocitopenia Immune Primaria (ITP) rappresenta una rara forma di malattia autoimmune caratterizzata da una carenza di piastrine nel sangue (piastrinopenia o trombocitopenia) in assenza di altre patologie associate. L'entità dei sintomi emorragici varia sensibilmente da soggetto a soggetto: si può passare da sanguinamenti muco-cutanei con porpora a gravi emorragie gastrointestinali o cerebrali, più rare ma potenzialmente fatali. In circa un terzo dei casi, la malattia si sviluppa in maniera asintomatica.
Nonostante i rilevanti progressi nelle conoscenze fisiopatologiche, la diagnosi di ITP (Trombocitopenia Immune Primaria) primaria rimane una diagnosi di esclusione. Nei casi non responsivi alle terapie di prima linea e prima di procedere a terapie più impegnative quali splenectomia, TPO-RA (Thrombopoietin Receptor Agonists) o agenti immunosoppressori, è opportuno rivalutare la diagnosi, considerando anche l’opportunità dell’esame del midollo osseo, se non già precedentemente effettuato, particolarmente nei pazienti anziani. Il trattamento dell’ITP (Trombocitopenia Immune Primaria), non essendo privo di tossicità, si giustifica soltanto quando esista un reale rischio di sanguinamento. L’efficacia e la relativa sicurezza  dei TPO-RA (Thrombopoietin Receptor Agonists) sono ben consolidate.  La collocazione di questi agenti all’interno di un algoritmo terapeutico sequenziale non trova un consenso unanime, anche se  l’uso dei TPO-RA (Thrombopoietin Receptor Agonists) prima piuttosto che dopo la splenectomia si va affermando progressivamente. In particolare, il loro impiego durante la fase persistente della ITP (Trombocitopenia Immune Primaria) appare ragionevole e può rappresentare l’opzione preferibile. Come evidenziato, rimangono notevoli limitazioni nelle terapie tradizionali, soprattutto per la loro tossicità a lungo termine, tale da limitarne l’impiego in maniera sistematica e per periodi prolungati. Nuove possibilità terapeutiche sono in corso di sperimentazione da parte di varie aziende, alla ricerca di farmaci con meccanismi d’azione specifici, basati sulle nuove conoscenze fisiopatologiche (ad es. nuovi inibitori della Tirosina-Chinasi di Bruton, BTK) con l’intento di individuare terapie volte alla cura della ITP (Trombocitopenia Immune Primaria) più che al controllo della piastrinopenia.
Obiettivo del corso è proprio quello di fare il punto sulla gestione del paziente affetto da ITP (Trombocitopenia Immune Primaria) alla luce delle attuali conoscenze

Programma

Obiettivi del corso S.Cantoni / M.Carpenedo

Sessione 1: Evoluzione del trattamento della trombocitopenia immune primaria (ITP)
. Gestione del paziente di nuova diagnosi S.Cantoni
. I farmaci TPO-RA: early use, seconda linea e Treatment Free Remission. Chi, quando e come trattare S.Cantoni / M.Carpenedo
. Gli scenari terapeutici futuri B.Fattizzo
. Linee Guida SIE (Società Italiana di Endocrinologia) S.Cantoni / M.Carpenedo

Sessione 2: La gestione del paziente con ITP complesso gravidanza/COVID
. La gestione della trombocitopenia immune primaria nel paziente anziano M.Capecchi
. La gestione del paziente steroide-dipendente B.Fattizzo
. Il rischio trombotico e la trombocitopenia immune primaria M.Capecchi
. I farmaci TPO-RA (Thrombopoietin Receptor Agonists): l’importanza dell’aderenza alla terapia M.Carpenedo

 

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Mezzi tecnologici necessari

Per la fruizione e l'accesso al corso FAD saranno necessari un computer (Windows o Mac) dotato di connettività internet, di un browser di navigazione standard (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera, Safari) e di un programma per l'apertura e la lettura dei file PDF (per esempio: Adobe Acrobat Reader)

Procedure di valutazione

Questionario (obbligatoriamente a risposta multipla e doppia randomizzazione)

Attenzione: la nuova normativa ministeriale in vigore dal 01/07/2019 prevede che:

  • nei moduli formativi del corso è presente un tempo minimo di fruizione (visibile in alto a dx). Prima di tale lasso di tempo non è possibile passare al successivo step formativo (sia esso un questionario o un altro modulo formativo). Il timer viene attivato solo quando la finestra è attiva. Il tempo non viene calcolato quando si aprono altri programmi e/o finestre, oppure quando parte un salvaschermo
  • in caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • numero massimo di tentativi a diposizione: 5
  • soglia di superamento: 75% delle risposte corrette

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Dott.ssa Silvia Cantoni
    Dirigente medico c/o S.C. Ematologia - Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda - Milano
  • Dott.ssa Monica Carpenedo
    Dirigente ASST Monza

Relatore

  • Dott.ssa Silvia Cantoni
    Dirigente medico c/o S.C. Ematologia - Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda - Milano
  • Dott. Marco Capecchi
    Dirigente Fondazione Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico - Milano
  • Dott.ssa Monica Carpenedo
    Dirigente ASST Monza
  • Dott. Bruno Fattizzo
    Dirigente Policlinico Milano

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Allergologia ed immunologia clinica
  • Anatomia patologica
  • Anestesia e rianimazione
  • Angiologia
  • Audiologia e foniatria
  • Biochimica clinica
  • Cardiochirurgia
  • Cardiologia
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Chirurgia pediatrica
  • Chirurgia plastica e ricostruttiva
  • Chirurgia toracica
  • Chirurgia vascolare
  • Continuita assistenziale
  • Cure Palliative
  • Dermatologia e venereologia
  • Direzione medica di presidio ospedaliero
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Epidemiologia
  • Farmacologia e tossicologia clinica
  • Gastroenterologia
  • Genetica medica
  • Geriatria
  • Ginecologia e ostetricia
  • Igiene degli alimenti e della nutrizione
  • Igiene, epidemiologia e sanita pubblica
  • Laboratorio di genetica medica
  • Malattie dell'apparato respiratorio
  • Malattie Infettive
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina aereonautica e spaziale
  • Medicina del lav. e sicurez. degli amb. di lav.
  • Medicina dello sport
  • Medicina di comunita'
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina fisica e riabilitazione
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Medicina legale
  • Medicina nucleare
  • Medicina subacquea e iperbarica
  • Medicina termale
  • Medicina trasfusionale
  • Microbiologia e virologia
  • Nefrologia
  • Neonatologia
  • Neurochirurgia
  • Neurofisiopatologia
  • Neurologia
  • Neuropsichiatria infantile
  • Neuroradiologia
  • Oftalmologia
  • Oncologia
  • Organizzazione dei servizi sanitari di base
  • Ortopedia e traumatologia
  • Otorinolaringoiatria
  • Patologia clinica
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Psichiatria
  • Psicoterapia
  • Radiodiagnostica
  • Radioterapia
  • Reumatologia
  • Scienza dell'alimentazione e dietetica
  • Urologia
leggi tutto leggi meno